A Toronto, l'Assemblea del PD Canada


A conclusione dei lavori, viene decisa l'istituzione del Coordinamento di presidenza del PD Canada.



-Ai Presidenti e Segretari dei circoli del PD-Canada
-Al Segretario del PD-Canada Mario Marra
-Ai Delegati Assemblea Pd-Canada
-Al Responsabile Nazionale degli Italiani all’Estero, Eugenio Marino


Cari amici (ma anche cari compagni, e non tanto per rispetto di una non necessaria “par condicio”, ma solo per evitare che qualcuno pensi che uso il termini “amici” in una chiave di lettura politico-partitica),
cari amici dicevo, ringrazio tutti per avere partecipato cosi numerosi all’Assemblea del Pd-Canada.

E’ stata una lunga giornata, a tratti difficile e anche faticosa, a conferma di quanto grande sia ancora la voglia di partecipare e tenere in vita quella che mi permetto ancora di chiamare “questione emigrazione” e non certo per ignorare tutto quello che di nuovo è avvenuto, avviene quotidianamente e avverrà nel variegato mondo degli italiani all’estero  protagonisti (non fosse altro perché presenti ovunque nel mondo) di una globalizzazione che ci può vedere veri protagonisti. Parlo ancora di questione emigrazione perché desidero fare sentire forte a tutti che tanto ancora dobbiamo in risposta di  dignità alle altrettanto dignitose richieste di attenzione dei nostri connazionali della “vecchia” vera emigrazione.

Sono soddisfatto per la condivisa presa di coscienza di tutta l'assemblea  della necessità di costituire un “coordinamento” che affiancherà la Presidenza nel lavoro propositivo e operativo dei circoli.
La deliberazione dell’assemblea è stata chiarissima, ma ci tengo a ribadire  che l’indirizzo politico così come scaturito dal Congresso del 2013 e conseguente costituzione degli organi “dirigenti” spetta al nostro Segretario Mario Marra.

Cosi come è altrettanto chiaro che questo nuovo organo, introdotto nel pieno rispetto del nostro statuto (che recita testualmente “Altre figure e responsabilità possono essere decise e introdotte dalla Segreteria di Paese a seconda delle esigenze locali” ) avrà’ il compito di proporre, organizzare ma soprattutto coordinare tutte le iniziative che possono essere di utilità per la nostra comunità con l’obiettivo di uniformare “al meglio” le iniziative dei singoli circoli e di diffonderle ovunque nel Canada.

Nella impossibilità di organizzare riunioni con scadenze programmate faremo riferimento all’uso della posta elettronica e di conferenze video e/o telefoniche.
Sarà comunque cura della presidenza in raccordo con il Segretario Marra di organizzare incontri nelle città dove sono presenti i circoli.

Vi prego di riunire quanto prima i vostri circoli per condividere  quanto deliberato dall’assemblea. 

Ricordando che questo ufficio non si prerogherà mai iniziative e/o decisioni da sottoporre a votazione invito ogni circolo ad indicare due o tre nominativi che entreranno a fare parte del Coordinamento.

Come sapete, tutti, cittadine e cittadini italiani, nonché cittadini di altri paesi  possono iscriversi al Partito Democratico e/o essere elettrici e elettori. 
Può però  accedere a fare parte degli organismi dirigenti del partito ai vari livelli territoriali della Circoscrizione  chi risulta iscritto all’AIRE, o chi risieda temporaneamente all’estero, per motivi di lavoro o di studio. 
Credo  quindi sia importante, anche ai fini delle future scadenze congressuali e elettorali porre particolare attenzione agli elenchi e al conseguente indirizzario, intervenendo con le opportune correzioni, ove necessario.

Quanto alla carica di Presidente ho accettato la richiesta di ritirare le dimissioni e di restare in carica fino al prossimo Congresso nazionale che sarà celebrato nel corso del prossimo anno 2017.
Prego infine i Presidenti dei Circoli (o i Segretari, in mancanza dei Presidenti) di dare la massima diffusione di questa deliberazione.

                                                   un caro saluto
                                                   Gino Bucchino

Commenti