Italia e America - America e Italia, c'è un sentiero che ci unisce

Ai primi di maggio del 1497, con un equipaggio di 18 uomini, piantò accanto alla bandiera inglese il gonfalone di San Marco. 

Il luogo dell'approdo fu il Canada e il suo scopritore si chiamava Giovanni Caboto.

Oggi, per festeggiare i 375 anni di fondazione di Montréal e i 150 anni di fondazione del Paese dell'acero, la meravigliosa Nave Scuola della Marina militare italiana Amerigo Vespucci è approdata in città, facendosi ammirare per straordinaria eleganza.






La nave porta il nome del celebre navigatore, in onore del quale il "Nuovo Mondo" fu chiamato America. Amerigo Vespucci, nato a Firenze il 9 marzo 1454, esplorò le coste atlantiche dell'America Meridionale da circa 12º lat. N a 50º lat. S, compiendo così un'impresa memorabile, che lo pone tra i più grandi scopritori della storia; altrettanto merito gli va riconosciuto per avere intuito che le terre nuovamente scoperte non facevano parte dell'Asia.



Anche i ponti che collegano l'isola di Montréal alle rive Nord e Sud del Grande Fiume, il San Lorenzo, videro impegnati nella loro costruzione tanti Italiani. 

Oggi, uno dei più belli della città, il ponte Jacques-Cartier, si illumina!







Italia e America - America e Italia, c'è un sentiero che ci unisce. E domani...un altro giorno! :)